iconIl Museo Luchino Visconti

A Forio d'Ischia è stato inaugurato il museo Luchino Visconti, uno spazio di esposizione permanente presso la sede della Fondazione "La Colombaia". Esposti nella villa - residenza del regista negli anni '50 - ci sono foto d'epoca, locandine, bozzetti, sceneggiature e abiti di scena. L'apertura al pubblico e' prevista in primavera. Il museo e diretto da Caterina d'Amico de Carvalho e Piero Tosi. Inoltre, dalla collaborazione tra la fondazione "La Colombaia di Luchino Visconti" e l'Università di Parma, farà nascere il primo master italiano in scienze e tecniche dello spettacolo sotto la presidenza onoraria di Dario Fo e Bernardo Bertolucci.

Per maggiori informazioni:
http://www.colombaia.org


Con la partecipazione dell'Università di Parma Forio d'Ischia ospita il museo "Visconti"
© Gazzetta di Parma

NAPOLI - Forio d'Ischia, la terra che Luchino Visconti tanto amò e che da luglio ne ospita le ceneri, dedica al grande regista un museo.
L'inaugurazione del primo nucleo del museo Visconti si svolgerà domenica alle 12, presso nella sede della Fondazione "La Colombaia di Luchino Visconti", a Forio.

In un'area su due livelli, si illustra il Visconti privato, tratteggiando il ritratto del padrone di casa che offre ai visitatori l'immagine di una vita interamente consacrata all'arte e al gusto del bello. La direzione tecnica di Caterina D'Amico De Carvalho (figlia di Suso Cecchi D'Amico, storica collaboratrice del maestro) e di Piero Tosi, raffinato costumista e braccio destro di Visconti in quasi tutte le sue pellicole, ha inteso dare al museo un particolare impatto visivo, grazie soprattutto alle numerose fotografie della vita di Visconti.

L'ampia galleria di immagini accompagna il visitatore lungo un percorso, che rende conto dell'humus culturale entro cui si è formato il regista, delle passioni e degli interessi giovanili, fino alle grandi prove professionali nel teatro e nel cinema. Ed ancora gli scatti colti dalla vita privata del Maestro: gli amici, la famiglia, il tempo libero.

A completare il ricco materiale, ci sarà spazio nel museo anche per i costumi usati nelle scene simbolo dei film e delle opere di Visconti, disegnati dal maestro Piero Tosi e messi a disposizione della Sartoria Tirelli di Roma. Per l'inaugurazione sarà presentato al pubblico l'originale dell'abito di "Angelica", indossato da Claudia Cardinale nell'indimenticabile sequenza del ballo del Gattopardo.

"L'inaugurazione del Museo Visconti - ha detto il presidente della Fondazione, Francesco Regine, sindaco di Forio - segna un momento significativo nella vita della fondazione che presiedo. Siamo orgogliosi di aprire al pubblico uno spazio che consacra la straordinaria opera di uno dei maggiori maestri del cinema mondiale. E per me, come primo cittadino, è un motivo di ulteriore soddisfazione veder nascere questo museo a Forio. Rivolgo un ringraziamento particolare agli soci Fondatori della Fondazione, Provincia di Napoli, Regione Campania ed Università degli Studi di Parma".



 
I responsabili di questo website sono particolarmente grati di ricevere commenti, suggerimenti, indicazioni o materiale inerente l'argomento trattato.



oppure

Proporre materiale inerente l'argomento trattato.


» Si prega di leggere attentamente le avvertenze sull'impiego del materiale contenuto in questo website


< back

^ top

© | luchinovisconti.net

Realizzazione sito internet